Maschi e femmine

Nel mio ufficio c’è una sorta di gara scherzosa su chi prepari il miglior tiramisù. La scorsa settimana un collega l’ha portato, e come era successo con l’unico altro di sesso maschile, tutti hanno chiesto se l’avesse davvero preparato lui o sua madre.

Ho fatto notare come simili domande non siano mai state rivolte alle colleghe, incluse quelle molto giovani, e qualcuno mi ha risposto: “È che siamo abituati così”

Chi mi ha dato questa risposta oggi è stato il primo a fare gli auguri a tutte le colleghe.

Lunedì nella sala d’attesa del medico due uomini sulla sessantina discutevano dei propri problemi di salute. A quanto ho capito, entrambi non possono lavorare a causa di qualche disturbo cronico, e uno suggeriva all’altro di andarsene qualche settimana al mare.

La risposta è stata che non potrebbe perché il figlio, maggiorenne e lavoratore, non si occuperebbe della casa e lascerebbe un disastro. Ha continuato dicendo che lui non ha una figlia femmina, come l’amico, “che son più portate e qualcosa lo fanno”.

Come ogni anno, credo ci sia molto poco da festeggiare e tanta strada da fare. In casa, prima ancora che nelle istituzioni.

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Silver Silvan
    Mar 09, 2017 @ 13:26:43

    Ha pienamente ragione. Mio marito non ha mai mandato una lavatrice o la lavastoviglie in vita sua. Non glie n’è mai fregato niente di rendersi autonomo, da quel punto di vista, sono cose da donne. Gli altri due fratelli sono anche peggio. Ho deciso da almeno un decennio che gli uomini così sono meno sexy di uno con l’uccello moscio.C’è qualcosa di tristemente umiliante nelll’avere a che fare con pirla simili nel 2017.

    Rispondi

  2. Papillon
    Mar 25, 2017 @ 10:38:56

    Siamo già cambiati e dobbiamo ancora migliorare ma non è detto che dobbiamo fare le cose con la vostra logica e il vostro perfezionismo. Proprio non ce la facciamo… diciamo pure che non vogliamo. Ci vuole un compromesso.

    Rispondi

  3. suzieq11
    Set 15, 2017 @ 14:37:29

    Una mia collega ha due figli maschi, 44 e 40 anni. Lei e il marito li hanno allevati in modo piuttosto spartano, poche pippe e in casa s’impara a fare di tutto. il maggiore è un impiastro nucleare, non sa fare nulla, vive da solo in un monolocale che sembra un suk arabo tanta è la confusione! Il secondo è sposato, lavora come la moglie, lava, stira, cucina, è perfino capace di rammendare e attaccare i bottoni, il bricolage per lui non ha segreti. ha una bimba di 11 mesi, ha assistito al parto e fin dal primo giorno ha aiutato la moglie ad accudire la piccola anzi, direi si è sostituito a lei, tranne che per l’allattamento ovviamente. quando la moglie è andata a lavorare faceva i turni, lei lavorava dalle 9 alle 15, lui dalle 16 alle 21.
    Ora la bimba va al nido ed è lui che l’accompagna e la va a prendere.
    Che dire? Sono stati allevati allo stesso modo, eppure…

    Rispondi

    • elipiccottero
      Set 15, 2017 @ 15:31:02

      L’indole ha ovviamente molta influenza. La mia figlia maggiore, 8 anni, non conosce la strada per tornare da scuola. La piccola, due anni, si accorge subito se non svolto nella strada giusta.
      Sicuramente, però, se già di partenza si dà per scontato che un maschio non saprà fare nulla in casa mentre una femmina non saprà usare un cacciavite, a parità di indole non ci sarà mai parità tra uomini e donne.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: