Ai bordi delle strade

Lungo le strade ci sono i campi, bordati da siepi e fossi.

Ai bordi delle strade, sui margini dei fossi, c’è spazzatura ovunque. Carta, involucri di cibi, pannolini, bottiglie di plastica e assorbenti. 

Quando ero bambina ogni estate ricordo l’invasione dei villeggianti,  che creavano code infinite e spargevano spazzatura in boschi e prati. Nei mesi successivi i volontari ripulivano tutto, ma ogni anno la cosa si ripeteva. Ora incontro spesso persone che mi dicono di avere una casa di vacanza nella zona in cui sono cresciuta, e taccio ripensando alla spazzatura sparsa nella pineta.

Quando è nata la piccola sapiente avrei voluto usare pannolini lavabili, ma la scarsa conoscenza della materia, i mezzi economici limitati e l’assenza di appoggio da parte di suo padre mi avevano fatta desistere. Appena nata la bimba che sorride l’idea mi si è riproposta, mi sono informata e li usiamo con soddisfazione da più di un anno.

Sia mia madre sia mia suocera hanno usato ciripa, ma le reazioni alla mia scelta sono state opposte. Mia suocera continua a osteggiarci, sebbene nei fatti li usi; mia madre, entusiasta della maggiore facilità d’uso e sensibile al discorso ecologico, quando cambia la bambina è tutta entusiasta e ne parla anche ai conoscenti.

In generale, le reazioni quando ne parlo sono di approvazione per il principio, ma tutti sembrano considerarlo un lavoro pesante e non necessario. Lo stesso vale per l’uso di fazzoletti di stoffa o di una tazzina in ceramica al posto del bicchierino di plastica per il caffè. 

Io carico la lavatrice pensando ai cumuli di spazzatura ai bordi delle strade, e nella pineta di Clusone.

Annunci

25 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. suzieq11
    Gen 26, 2017 @ 14:44:54

    Da tre mesi sono zia (o dovrei dire prozia) di una dolcissima bimba con la quale c’è un feeling speciale. Avevo proposto anch’io l’uso dei ciripà ma mi hanno riso in faccia sia per il nome sia per l’uso. L’usa e getta impera ovunque, è comodo e facile. Il risultato? Lungo le nostre strade.

    Rispondi

    • elipiccottero
      Gen 26, 2017 @ 14:47:10

      I pannolini lavabili di oggi sono simili agli usa e getta, infatti mia madre è tutta esaltata e dice “se fossero stati così ai miei tempi li avrei usati anche con tuo fratello”.
      Il discorso peggiora se parliamo di assorbenti…

      Rispondi

      • Silver Silvan
        Gen 26, 2017 @ 23:44:50

        Per non parlare degli anziani col pannolone. Un anziano col pannolone ne usa spesso due, se non tre: enormi, ovviamente. Se ci mettiamo che per pulirlo finiscono nell’immondizia almeno una decina di guanti di lattice, nonché varie salviettine detergenti per la pulizia, il quadro è completo. Insomma, il problema dei pannolini per neonati mi sembra una scemenza, visto che un’orda di anziani non-autosufficienti che camperanno fino a cent’anni, col cervello sfatto e le frattaglie che funzionano benissimo, sta per abbattersi su questo paese, già privo di risorse ora; figuriamoci dopo, visto che i giovani lavoratori saranno sempre meno. Però, a pensarci bene, potrebbero trovare lavoro nelle futuristiche lavanderie igienizzanti di pannoloni per anziani. Le sue figlie hanno un lavoro garantito, contenta? Sempre che non debbano star dietro a lei, ovviamente. Oppure, un’altra soluzione è favorire l’immigrazione dei pellerossa, che avevano quella simpatica usanza di portarli in cima ad una montagna e lasciarli lì. Anzi, ho un’idea ancora migliore: costruire gli ospizi e le case di ricovero per anziani nel bel mezzo dei canaloni lasciati da frane e valanghe. Sì, questa è un’idea geniale.

  2. fracatz
    Gen 26, 2017 @ 18:28:57

    questo titolo mi ricorda una mia ode composta in gioventù che iniziava proprio così:
    Ai bordi delle strade e dentro l’urne….
    a proposito, ma lo sai che la plastica fu inventata negli anni 50, famoso era il carosello del moplen, ma prima di essa, come faceva a vivere la gente? bah, misteri degli umani

    Rispondi

  3. suzieq11
    Gen 27, 2017 @ 06:56:26

    L’idea delle lavanderie igienizzanti non è male, quella degli ospizi in canaloni con valanga potrebbe funzionare se avessimo la certezza delle valanghe a tempo. Perché non ripristinare le camere a gas e forni crematori? Si elimina il problema alla radice, semplice e pulito.

    Rispondi

    • Silver Silvan
      Gen 28, 2017 @ 10:33:36

      Vuole scherzare?! Qui vietano di accendere i camini, figuriamoci. I forni crematori e le camere a gas per gli anziani, con tutti quelli che ci sono in questo paese, inquinerebbero moltissimo. Che idea bizzarra, anche se devo ammettere che si risolverebbe velocemente il problema delle enormi uscite statali alla voce “pensione anziani, invalidità, ecc”. E il calo demografico sarebbe preoccupante, anche si sarebbe un sacco di spazio in più per tutti. Per non parlare della grande quantità di appartamenti che si renderebbero immediatamente disponibili che farebbero letteralmente crollare il mercato immobiliare. Dopo bisognerebbe riempirli, e chi ci mettiamo dentro? Mi a vorrà metterci gli extra-comunitari e i migranti! Molto meglio sistemare gli anziani in luoghi panoramici con ampi balconi che si affacciano sui precipizi e le ringhiere difettose. O nei ricoveri situati intelligentemente sotto le valanghe. Ogni tanto, una bella disgrazia (del tutto imprevedibile, ovviamente) ne farebbe sparire una certa quantità a ritmo sostenibile. Mi sembra decisamente meglio. Inoltre è bello commuoversi per queste cose, stimola l’empatia.

      Rispondi

      • suzieq11
        Gen 28, 2017 @ 15:00:28

        Convengo con lei che l’idea è un pò bizzarra, però offre due vantaggi: la velocità del processo di eliminazione e l’assenza di resti che comporterebbero spese per l’eliminazione degli stessi e per rimettere in sesto il luogo della disgrazia. Per l’inquinamento basta dotare i camini di filtri appositi e fare ognitanto l’analisi dei fumi. Gli altri problemi si risolvono man mano che si presentano.

      • Silver Silvan
        Gen 28, 2017 @ 17:08:50

        Caspita, una donna più cinica di me!

      • suzieq11
        Feb 01, 2017 @ 17:31:19

        Dice che sono più di lei?

      • suzieq11
        Feb 01, 2017 @ 17:35:27

        Che premura questo smartphone! Non avevo finito però. Volevo dire: dice che sono più cinica di lei? E poi mi trattengo…

      • Silver Silvan
        Feb 01, 2017 @ 22:20:55

        Che diamine, venirsene fuori con quel commento proprio il giorno della memoria denota una notevole propensione alla dissacrazione, non trova?

      • suzieq11
        Feb 02, 2017 @ 16:48:41

        A volte mi faccio paura da sola

      • suzieq11
        Feb 02, 2017 @ 16:56:27

        Lo sa che non ci avevo pensato al giorno della memoria? Davvero. Beh invecchiando spesso saltano fuori i lati peggiori , a volte i migliori come nel mio caso…

  4. Silver Silvan
    Gen 28, 2017 @ 22:32:58

    “Matteo Renzi ha aperto un blog dal sinistro titolo “Il futuro, prima o poi, torna”.”

    Secondo me, manca l’apostrofo. La frase corretta è “Il futuro, prima o poi, t’orna”. Allude al trucco dei becchini. Quando sarai trapassato. Si sa, i politici italiani hanno un sacco di problemi coi tempi dei verbi.

    Rispondi

  5. suzieq11
    Feb 01, 2017 @ 17:29:38

    La frase di Renzi l’ho interpretata a modo mio in un post di qualche giorni fa.

    Rispondi

    • Silver Silvan
      Feb 01, 2017 @ 22:19:02

      Infatti riportavo proprio quello che avevo appena letto da lei! Ma da lei toccava effettuare un log-in e io, per principio, non mi loggo e non mi iscrivo da nessuna parte. Ho volgarmente approfittato dell’ospitalità della signora elipiccottero.

      Rispondi

  6. suzieq11
    Feb 04, 2017 @ 09:31:38

    Ha letto il post “ve lo dico chiaro e tondo”?
    Grazie per l’apprezzamento. È una delle migliori che abbia mai letto, tra tante potabili. Non è facile far ridere in modo intelligente…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: