Lei

E’ alta e bella, e teme che io la abbandoni.
Non vede, non può vedere alla sua età, che preferirei morire, piuttosto che lasciarla sola.
Non può sapere che ogni mattina mi faccio violenza per venire al lavoro. Che ogni volta che esco per divertirmi senza di lei una parte di me è triste, e la cerca.
Nei miei sogni c’è una vita di risate e piante d’appartamento, dove lei che cresce e cambia è l’unica a far brillare i miei occhi.
Lei che ieri sera s’è addormentata sotto le mie carezze incessanti, al suono della mia voce, come non faceva da tanto.
Lei che ha la febbre quando io non ci sono.
Lei che mi dà bacini da gatto.
E tutta la mia forza di volontà, tutto il mio impegno, i rospi che ingoio a denti stretti, è tutto vano, e lei teme che io la abbandoni.

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. fracatz
    Lug 30, 2012 @ 15:18:04

    poveri rospettini, ingoiati vivi nel fior dei loro primi giorni

    Rispondi

  2. brumbru
    Lug 31, 2012 @ 05:47:27

    Nulla è vano. Ma non sempre basta. Questo è un altro discorso….
    D’altra parte, non sempre si può avere tutto quello che si vuole… ed è giusto che lo impari anche lei fin d’ora.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: