Presto, piccola mia, presto

Piccola sapiente dal viso di folletto, spero di poterti presto cantare la canzone della nostra nuova vita, accompagnata dall’orchestra di insetti che vive nel tuo lettino.
Ti porterò a scuola al mattino e verrò a prenderti la sera, e ceneremo insieme poco dopo il tramonto, ridendo fra un boccone e l’altro. Non avrà importanza se alzerai un po’ la voce o racconterai storie buffe e assurde, perchè non ci sarà nessuno a rimproverarti per questo tuo modo di essere pienamente bambina.
Quando sarai abbastanza grande ti porterò a camminare lungo le mie strade, a godere dell’azzurro del cielo riflesso nel naviglio e del sole che filtra fra le piante, dell’odore di polvere, di rovi e di acqua sui sentieri di quando ero bambina e, con un po’ di fortuna, del panorama sulla città e sul mare di quando vivevo da sola.
Ti insegnerò a salire sugli alberi, io che sono così poco agile ma sono stata scimmietta, in una vita precedente che mi pare quasi di aver sognato.
Forse anche tu ricorderai questi giorni in cui essere te stessa può costarti una punizione come un sogno cupo, e sarai felice come i tuoi occhi infiniti meritano.

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. brum
    Apr 23, 2012 @ 15:55:12

    Sono certo che la piccola sapiente è già felice così. Ma spero che entrambe siate presto più felici, questo si.

    Rispondi

  2. brum
    Apr 23, 2012 @ 15:55:49

    é=sia.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: