Ruoli

La piccola sapiente ha due nonne che, per motivi diversi, hanno allevato i propri figli da sole e al contempo, ovviamente, lavorato. Ha inoltre una mamma che da quando lei è nata ha lavorato un po’ a singhiozzo, facendo ogni volta una gran fatica a organizzare lavoro, bimba e gestione della casa e vedendo scadere il contratto proprio quando aveva finalmente preso il ritmo. Ogni volta, e saran state ormai una mezza dozzina.

Lavoro da tre settimane e il ritmo l’ho preso, complici il fatto che son tornata in un posto che già conoscevo e la discreta vicinanza del lavoro a casa. Naturalmente non ho molto tempo per me stessa (aggiorno il blog, ma fatico a leggere e commentare ciò che scrivono altri, per esempio), considerato che il papà in casa fa ben poco. Di questa mia mancanza di tempo, e conseguente stanchezza, ho fatto partecipi le due nonne, con tempi e modalità diversi, ovviamente.

Mia madre ha sentito come al solito la necessità di rimarcare che lei è stata ben più sfigata (evito di discutere su questo punto), ma ha sostanzialmente centrato il nocciolo della questione quando mi ha chiesto se il padre della piccola sapiente non si sentisse in dovere di fare qualcosa di più, visto che ora non faccio più la casalinga; quella che per brevità chiamerò mia suocera, invece, mi ha dato una risposta che mi ha gelata:

“Eh, in fondo per noi donne è sempre così”.

Questa risposta mi spiega ovviamente l’atteggiamento del figlio, ma soprattutto mi dà uno spunto di riflessione che vorrei condividere con le donne non ancora sposate (o conviventi, che poi è lo stesso) che dovessero passare di qui: prima di considerare la possibilità di andare a vivere col vostro uomo, fatevi una chiacchierata con la di lui madre; se vi dovesse dare risposte simili a quella che è toccata a me, fossi in voi scapperei a gambe levate…

Annunci

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. brum
    Apr 11, 2012 @ 07:16:57

    Beh, un pò ha ragione, la suocera. Purtroppo per voi è sempre così. E lo dice uno che in casa muove le mani… e non si ferma mai. Ciò nonostante… faccio sempre meno di mia moglie, lo ammetto.

    Rispondi

    • elipiccottero
      Apr 11, 2012 @ 16:47:04

      Che di fatto sia così, ok; ma se ti dico che faccio tutto io, e lo vedi che è così, e quello che non aiuta è tuo figlio… non so, ti verrà in mente di fargli notare che non fa una mazza? Se invece constati in tono rassegnato che per le donne è così, a mio modo di vedere, ammetti di avergli insegnato che le donne fanno tutto e gli uomini si grattano…

      Rispondi

      • brum
        Apr 12, 2012 @ 06:22:23

        Sisi, concordo perfettamente. Glielo ha insegnato lei, a fare il principino. Classico cocco di mammà. Devo dire, però… che fino ai 18 anni anche io son stato trattato come un principino. Però all’uni è cambiato tutto… ed eccomi qua. Voglio dire… sarà pure colpa della mamma, però lui ci ha messo del suo. Resta la colpa della mamma di appoggiarlo… questo si.

      • elipiccottero
        Apr 12, 2012 @ 17:01:08

        Fra l’altro lui va vantandosi di vivere da solo da quando aveva 19 anni, ma prima aveva la mamma al piano di sopra, e poi una casa incasinata e sporca, che la mamma periodicamente veniva a pulire…

  2. brum
    Apr 12, 2012 @ 17:05:48

    Una mamma non può vedere il figlio vivere nella sporcizia. E lui ne approfittava…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: