Spazzatura

Quando vivevo in val Seriana attendevo settembre. Perchè a luglio e agosto c’erano i “milanesi”, con tutte le conseguenze di traffico e sporcizia che portavano con sè. Naturalmente, non tutti i villeggianti erano milanesi, ma la maggioranza sì, e quello che li accomunava erano un atteggiamento quasi invariabile di superiorità, la rumorosità e la tendenza a lasciare spazzatura ovunque, preferibilmente nei boschi.
Ora in mezzo ai milanesi ci vivo, e spesso mi capita di sentirmi dire che il tale o il tal altro hanno la casa in questo o quel paese dell’alta valle, o andavano in vacanza da quelle parti, e non di rado mi son morsa la lingua, pensando a quel traffico e a quella spazzatura abbandonata qua e là.

L’ho notato nelle mie camminate solitarie, e ancora di più andando fuori con la piccola sapiente, che raccoglie di tutto: qui c’è spazzatura ovunque. Ogni striscia di prato, ogni fosso, ogni parco giochi è invaso dalla spazzatura. E’ uno spettacolo triste, squallido, e che mi fa pensare a un mondo in decadenza, dove la bellezza non ha posto.
Mi fa pensare alla città che avanza e si mangia il mondo che amo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: