Rughe

Il mio lavoro attuale mi lascia piuttosto libera (per non dire che faccio davvero poco). Per impiegare il tempo leggo un libro, scrivo, leggo notizie su internet. E siccome le notizie serie sono per lo più deprimenti, mi leggo anche quelle frivole, tanto per tirarmi un po' su di morale.
Giusto ieri, sul sito di un importante quotidiano, ho trovato una notizia secondo la quale i produttori avrebbero chiesto a un'attrice che compirà 26 anni quest'anno, e che appare più giovane di quanto sia in realtà, di sottoporsi a un trattamento col botox per rendere il suo viso più levigato.
Mi sono tornati in mente i discorsi che alcune ex colleghe facevano ciclicamente, su come sarebbe loro piaciuto potersi permettere un lifting; anche allora mi capitava di stupirmi per un tale desiderio, poichè non riesco a vedere rughe e capelli grigi come dei problemi. Si trattava, comunque, di due donne fra i 45 e i 50 anni, non di ragazze giovani e fresche.
Le considerazioni che mi vengono in mente di fronte a una notizia di questo genere riguardano due argomenti ben distinti, sebbene in parte correlati.

Il primo è, per l'appunto, la paura dell'invecchiamento. Viviamo circondati da persone che tentano spasmodicamente di non farsi sfuggire la giovinezza, con risultati spesso grotteschi: una volta vidi per strada una donna sui settantacinque, magrissima, così abbronzata da sembrare fatta di cuoio, i capelli biondo platino, gli occhiali da sole alla moda e un abitino a sottoveste che mostrava solo ossa e pelle cascante.
Sono ancora giovane e sono cosciente che potrei cambiare idea, ma preferirei invecchiare con grazia, mantenendomi in forma per la mia età ma senza pretendere di avere a sessant'anni la stessa taglia di quando ne avevo venti, o la stessa massa di capelli biondi. Avete presente quelle vecchiette arzille che ti attaccano bottone alla fermata dell'autobus e con un luccichio malizioso negli occhi raccontano di avere novant'anni, godendosi un mondo il vostro stupore perchè non ne avreste dati loro più di 75? Le adoro.

Il secondo argomento è, prevedibilmente, l'idea di bellezza proposta dai media e l'ossessione per la perfezione che ne consegue. Sempre più spesso si vedono in giro gruppi di adolescenti o giovani donne (ma l'età si sta innalzando) difficilmente distinguibili l'una dall'altra, poichè hanno lo stesso taglio (e colore) di capelli, lo stesso abbigliamento, lo stesso modo di muoversi e di parlare, talvolta perfino visi molto simili, grazie al trucco. Questi gruppi di graziosi cloni mi mettono a disagio, mi disorientano e non so più se sono io che son pigra e mi curo poco o sono loro che per essere come coloro che hanno imparato a considerare belle hanno rinunciato a una propria identità.

Provate a pensare a una grandissima attrice come Anna Magnani: oggi sarebbe considerata bella? Ne dubito; eppure molte donne, all'epoca, avrebbero desiderato essere come lei (anche a me piacerebbe, ma più per il talento che per l'aspetto). Ovviamente, non a caso ho scelto come esempio colei che disse al suo truccatore:
Le rughe non coprirle che ci ho messo una vita a farmele venire.

Annunci

9 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. stellaerratica
    Mar 18, 2011 @ 11:46:00

    avevo scritto un commento, dopo la pubblicazione di questo post. ma splinder non l'ha salvato.
    forse è una fortuna perché magari passava per paranoia.
    ci ripenserò

    Rispondi

  2. stellaerratica
    Mar 18, 2011 @ 11:46:00

    avevo scritto un commento, dopo la pubblicazione di questo post. ma splinder non l'ha salvato.
    forse è una fortuna perché magari passava per paranoia.
    ci ripenserò

    Rispondi

  3. stellaerratica
    Mar 18, 2011 @ 11:46:00

    avevo scritto un commento, dopo la pubblicazione di questo post. ma splinder non l'ha salvato.
    forse è una fortuna perché magari passava per paranoia.
    ci ripenserò

    Rispondi

  4. elipiccottero
    Mar 18, 2011 @ 17:22:00

    No, ora me lo devi dire!

    Rispondi

  5. marmellata80
    Mar 21, 2011 @ 11:26:00

    Il caso della Ferrario è stato eloquente. Una giornalista brava, con anni di missioni all'estero in zone delicate ecc.ecc. insomma una che il qlo se l'è fatta e il suo lavoro sa farlo bene  è stata rimossa in quanto il suo volto non era più "giovane" e "fresco" per l'IMMAGINE del tg. Eppure l'azienda non l'ha licenziata, le ha solo assegnato una scrivania quindi non avendole cambiato "mestiere" non c'è problema.
    Io non vorrei diventare plastifica, collego l'invecchiamento ad un periodo della vita più rilassato, spero di avere nipotini da badare, potermi godere qualche viaggio. La cura di sè ci deve sempre ma la chirurgia no. A dire il vero sono anche contraria a talune (a livello di star si pensi a Madonna) che vivono dentro alle palestre per non far apparire un muscoletto meno tonico.

    Rispondi

  6. marmellata80
    Mar 21, 2011 @ 11:26:00

    Il caso della Ferrario è stato eloquente. Una giornalista brava, con anni di missioni all'estero in zone delicate ecc.ecc. insomma una che il qlo se l'è fatta e il suo lavoro sa farlo bene  è stata rimossa in quanto il suo volto non era più "giovane" e "fresco" per l'IMMAGINE del tg. Eppure l'azienda non l'ha licenziata, le ha solo assegnato una scrivania quindi non avendole cambiato "mestiere" non c'è problema.
    Io non vorrei diventare plastifica, collego l'invecchiamento ad un periodo della vita più rilassato, spero di avere nipotini da badare, potermi godere qualche viaggio. La cura di sè ci deve sempre ma la chirurgia no. A dire il vero sono anche contraria a talune (a livello di star si pensi a Madonna) che vivono dentro alle palestre per non far apparire un muscoletto meno tonico.

    Rispondi

  7. utente anonimo
    Mar 21, 2011 @ 13:22:00

    Ottimi esempi, entrambi. L'immagine di un telegiornale, a mio parere, dovrebbe far pensare a serietà nella verifica delle fonti e nella ricerca delle notizie, chi se ne frega di giovinezza e freschezza! Madonna, dal canto suo, ora che è perfettamente in forma (secondo gli standard correnti) e fa molto esercizio fisico somiglia a una mummia molto muscolosa, il che esteticamente non è esattamente gradevole, mentre la trovavo molto più graziosa quando era una ragazzina paffuta.
    elipiccottero

    Rispondi

  8. utente anonimo
    Mar 21, 2011 @ 13:22:00

    Ottimi esempi, entrambi. L'immagine di un telegiornale, a mio parere, dovrebbe far pensare a serietà nella verifica delle fonti e nella ricerca delle notizie, chi se ne frega di giovinezza e freschezza! Madonna, dal canto suo, ora che è perfettamente in forma (secondo gli standard correnti) e fa molto esercizio fisico somiglia a una mummia molto muscolosa, il che esteticamente non è esattamente gradevole, mentre la trovavo molto più graziosa quando era una ragazzina paffuta.
    elipiccottero

    Rispondi

  9. utente anonimo
    Mar 21, 2011 @ 13:22:00

    Ottimi esempi, entrambi. L'immagine di un telegiornale, a mio parere, dovrebbe far pensare a serietà nella verifica delle fonti e nella ricerca delle notizie, chi se ne frega di giovinezza e freschezza! Madonna, dal canto suo, ora che è perfettamente in forma (secondo gli standard correnti) e fa molto esercizio fisico somiglia a una mummia molto muscolosa, il che esteticamente non è esattamente gradevole, mentre la trovavo molto più graziosa quando era una ragazzina paffuta.
    elipiccottero

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: