Altre vite

Eccoci qui, solstizio d’estate. Manca meno di un mese al mio compleanno, e come ogni anno comincio a rimuginare bilanci. I capelli, nonostante il pochissimo sole preso, hanno già un’inquietante tonalità cherubino, resa ancora più inquietante dal fatto che, non sapendo come renderli decenti durante la crescita, ho fatto la permanente. La pelle è ovviamente bianchissima, e l’espressione è quella di chi non riposa a sufficienza da mesi.

Due anni fa cominciava la mia ultima estate a Trieste, solo che io non lo sapevo. Mi arrabattavo a far quadrare quel bilancio da equilibrista, casa mia pareva un crematorio fin dall’alba, e sarei arrivata a fiondarmi in un cinema solo per avere il sollievo dell’aria condizionata. Ricordo tanto sole sulla pelle, innumerevoli sveglie all’alba utilizzate per fare una lunga camminata prima del lavoro, il gelato in pausa pranzo (con immancabile passeggiata sulle Rive), le mie solite vecchiette a Barcola. Quando mi annoiavo, uscivo a camminare senza meta. E’ stata un’estate foriera di grandi cambiamenti, ma non lo sapevo.

Ora attendo che la piccola sapiente si svegli e faccia merenda, per poter poi uscire. Spero che riusciamo ad andare al mare almeno per una settimana, anche se non avendo ancora scelto il posto vedo la cosa piuttosto improbabile. Da giorni sogno un’aperitivo con gli amici, la possibilità di tirar tardi senza pensieri… e una sigaretta.
Siamo altre persone, oggi, e viviamo altre vite.

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. stellaerratica
    Giu 22, 2010 @ 11:05:00

    Spero che non ti manchino le vecchiette, ecco…A me mancano le passeggiate sulle rive in pausa pranzo, col gelato in mano e la stampella nell'altra. No beh quella no.A me spiace di non poter vedere la piccola sapiente :(Ma il tuo bilancio è sicuramente positivo 🙂

    Rispondi

  2. fracatz
    Giu 22, 2010 @ 17:08:00

    No, no, non sono altre vite, ma la stessa che evolve, non potrebbe restare statica, ci si annoierebbe, non vedi quanto si annoiano i ricchi?I capelli sono importanti nell'equilibrio e nell'umore 

    Rispondi

  3. Chit
    Giu 23, 2010 @ 14:11:00

    Ogni giorno si vive una vita "nuova", basta non dimenticarsi che noi e solo noi siamo l'unico filo che li lega tutti!? 😉

    Rispondi

  4. elipiccottero
    Giu 23, 2010 @ 14:16:00

    Naturalmente certe cose mi mancano, altre meno, ma a volte il totale ribaltamento, dove davvero sono io il solo punto comune, mi lascia disorientata. Certo, io e i miei capelli che ormai han subito di tutto…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: