Corridoi e porte

Una borsa di tela con fiori dipinti, un poco di spesa. Quattro piani di scale che ormai erano come due, e lentamente si dilatano di nuovo. Una porta bassa, una tana calda e accogliente che presto diventerà una trappola.

Venerdì al lavoro ho fatto la sera, e nel posto dove lavoro fare la sera del venerdì significa innanzi tutto annoiarsi a morte… non chiama nessuno, nemmeno per fare prove. Mi son portata un libro. Tre ore a fissare lo schermo facendo giochetti ripetitivi sarebbero state troppe. Caso ha voluto che il libro che stavo – e ancora sto – leggendo fosse una raccolta delle tragedie di Eschilo.

A scuola avevo letto l’Orestea, e non mi era piaciuta per niente. Oddio, Eschilo è pesante anche ora, dopo tredici anni, ma penso che molta della mia avversione fosse allora dovuta al fatto di essere obbligata a leggere qualcosa perchè così volevano i professori… fenomeno che più o meno ogni studente ha sperimentato. Sto rileggendo parecchie di quelle cose che avevo detestato, e in effetti ne vale la pena…
Un giorno forse arriverò a rileggermi la Divina Commedia. Forse.

Mi sono trovata verso le 21.30 a riflettere su Cassandra, la profetessa cui nessuno crede.
Cassandra ha il dono della profezia… sempre che si possa parlare di dono in riferimento alla peggior disgrazia che possa capitare a un essere umano: sapere cosa riserva il futuro. Siccome Apollo la vuole, ma lei non glie la dà, il dio la punisce facendo sì che, da quel momento in poi, nessuno creda alle sue profezie, se non, ovviamente, quando queste si sono avverate (e a quel punto non ci vuole molta fede…). Durante tutta la guerra di Troia, Cassandra non fa che predire una sfiga dietro l’altra, e se non fosse figlia del re finirebbe a mendicare, derisa da tutti e cacciata dalla città. Troia, come è noto, cade, viene saccheggiata e distrutta; Cassandra viene data come bottino di guerra ad Agamennone, re vincitore, e da lui condotta ad Argo, dove la profetessa dovrà condividere col non desiderato padrone un destino di morte, procurato dalla fedifraga Clitemnestra. Cassandra sa anche questo, ma non tenta nemmeno di opporsi, forse desiderosa di porre fine a una vita decisamente poco felice.
La vergine profetessa vede due volte la distruzione della sua città e lo sterminio della sua famiglia; due volte vede la propria morte; tuttavia, non può o non vuole opporsi al destino, che puntualmente si compie.

Non credo al destino, sono una di quelle testarde sostenitrici dell’autodeterminazione di ciascuno di noi. A volte, però, mi sento sballottata dalle circostanze, senza la possibilità di scegliere realmente, condotta dalla vita per un corridoio lungo e poco piacevole, sul quale non si aprono porte dalle quali poter fuggire. Mi trovo, improvvisamente, a sperare che lo stesso caso che mi ha messa qui, ora, in quell’insieme di circostanze che è attualmente la mia vita, apra improvvisamente una porta che mi conceda di uscire, cambiare direzione, scappare.
La realtà è pesante, e non posso dividere questo peso con altri.

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. stellaerratica
    Gen 29, 2009 @ 15:38:00

    io invece credo al destino e alla non perenne casualità di ciò che accade 🙂

    Rispondi

  2. elipiccottero
    Gen 29, 2009 @ 18:17:00

    Non capisco come tu, che fai osservazioni anche parecchio combattive su ciò che accade, possa pensare che la nostra vita sia già determinata…

    Rispondi

  3. utente anonimo
    Feb 02, 2009 @ 11:51:00

    elisa sloggata: in gran parte credo al fatto che esista un filo già tracciato che poi possiamo tessere come “preferiamo”. nel momento in cui facciamo un passo, si crea la strada intorno a noi per un po’, ma credo che alla fin fine non sia poi tutto casuale. solo che a volte non riusciamo a capire il perché delle cose ;P
    eli

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: