Sinceramente

Scendendo per via Venezian, stamattina, ho incrociato un vecchio, malvestito e dall’aria imbronciata, il quale aveva in mano uno splendido mazzo di fiori rosso cupo (amaryllis, ho pensato, e Google conferma). Chissà a chi li portava… Erano fiori molto sensuali, se si può applicare una definizione del genere a dei fiori.

Mi piace chiedermi il perchè delle azioni e delle espressioni altrui. Ancora di più apprezzo chi dice esattamente come stanno le cose. Senza falsa modestia, posso affermare di essere la prima a dire le cose chiaramente. Non amo le ambiguità e le cose poco chiare.

Ultimamente ho avuto la fortuna di sentirmi dire in faccia molte cose, diverse fra le quali non esattamente piacevoli. Gli amici, i veri amici, ti mettono di fronte alla verità senza tanti complimenti. E se ti comporti da idiota scervellata, te lo dicono chiaro. Quando questo accade, vorrei abbracciarli forte e baciarli. Perchè anche se spesso so già quello che mi dicono, sentirmelo sbattere in faccia mi fa bene.

La sincerità è una qualità impagabile, e spesso impossibile da apprezzare. Fin da piccoli veniamo abituati a dissimulare, quando non addirittura a mentire, perchè ci sono cose che possono presentarci in una luce poco favorevole o renderci vulnerabili. A volte mentiamo per non ferire, e mi rendo conto che spesso la mia eccessiva sincerità ha fatto danni. Ma la menzogna continua, la continua dissimulazione, finiscono per imprigionarci in una gabbia oscura, dalla quale fatichiamo a uscire, e che ci impedisce di vedere noi stessi per quello che realmente siamo. Non ci conosciamo più, nè conosciamo le motivazioni che ci spingono ad agire in un certo modo. Ci costruiamo dei personaggi che poco hanno a che vedere con le nostre reali qualità, e finiamo per esserne schiavi, incapaci di vedere quanto siamo migliori della maschera che ci siamo auto-attribuiti.

Per questo serve avere intorno persone pronte a dirci le cose come stanno. Anche a costo di far crollare la meravigliosa impalcatura che ci sorregge, ma che certo limita la nostra capacità di agire. La verità è spiazzante, dirompente. Ci lascia nudi e privi di difese. Allo stesso tempo, è di enorme sollievo.

Ringrazio tutti coloro che mi hanno detto la verità. La verità sui miei errori. Sui miei difetti. Ma anche sulle mie qualità e capacità. Allo stesso tempo, chiedo scusa a tutti coloro che ho ferito. Mi rendo conto di essere spesso indelicata. Sappiate solo che sono molto più critica, e brusca, con le persone cui voglio bene.

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. utente anonimo
    Set 22, 2008 @ 10:18:00

    Giusto ieri sera sono stato “bruciato” dalla verità: ho ancora un segno di frusta in faccia, per questo.

    Incredibile come una domanda diretta possa ricevere una risposta pesante come il piombo.

    Ne scriverò, ma non potrò essere esplicito fino in fondo, stavolta non per scelta, per rispetto.

    Comunque sia, un saluto in questo ultimo giorno d’estate, o primo d’autunno, dipende.

    Alessio

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: